metti un pesce con delle idee bislacche…

ecco, sei nella rete con lui

Archive for the ‘lista nera’ Category

La mer(d)

Posted by pedjolo su 9 maggio 2012

«Perdere è sempre difficile, ma pensare che gli lasciamo (ai socialisti ndr) gestire questo merdaio ha qualcosa di delizioso»: lo ha detto – rigorosamente off the records – il presidente francese uscente, Nicolas Sarkozy, rivolgendosi ai suoi più fedeli collaboratori il giorno della sua sconfitta, domenica scorsa. «La transizione – ha aggiunto Sarkozy – deve svolgersi nel modo più rapido possibile…E poi, viva la vita vera!».

Gaffe off the records di Sarkozy«Lasciamo i socialisti nella mer…» – Mondo – lUnità.

Annunci

Posted in elezioni, link e collegamenti, lista nera, politica, stop | 2 Comments »

Depenalizzare la pedofilia minore.

Posted by pedjolo su 9 giugno 2010

Post di "Ulisse.errante" sul portale chatta.it.
Siamo al grottesco.

"Si erano inventati un emendamento proprio carino.
Zitti zitti, nel disegno di legge sulle intercettazioni avevano infilato l'emendamento 1.707, quello che introduceva il termine di "Violenza sessuale di lieve entità" nei confronti di minori.
Firmatari, alcuni senatori di Pdl e Lega che proponevano l'abolizione dell'obbligo di arresto in flagranza nei casi di violenza sessuale nei confronti di minori, se – appunto – di "minore entità".
Senza peraltro specificare come si svolgesse, in pratica, una violenza sessuale "di lieve entità" nei confronti di un bambino.
Dopo la denuncia del Partito Democratico, nel Centrodestra c'è stato il fuggi-fuggi, il "ma non lo sapevo", il "non avevo capito", il "non pensavo che fosse proprio così" uniti all'inevitabile berlusconiano "ci avete frainteso".
Poi, finalmente, un deputato del Pd ha scoperto i firmatari dell'emendamento 1707.
Annotateli bene:

sen. Maurizio Gasparri (Pdl),
sen. Federico Bricolo (Lega Nord Padania),
sen. Gaetano Quagliariello (Pdl),
sen. Roberto Centaro (Pdl),
sen. Filippo Berselli (Pdl),
sen. Sandro Mazzatorta (Lega Nord Padania) e il
sen. Sergio Divina (Lega Nord Padania).

Per la cronaca, il sen. Bricolo era colui che proponeva il "carcere per chi rimuove un crocifisso da un edificio pubblico" (ma non per chi palpeggia o mette un dito dentro ad una bambina);

il sen. Berselli è colui che ha dichiarato "di essere stato iniziato al sesso da una prostituta" (e da qui si capisce molto…);

il sen. Mazzatorta ha cercato di introdurre nel nostro ordinamento vari "emendamenti per impedire i matrimoni misti";

mentre il sen Divina è divenuto celebre per aver pubblicamente detto che "i trentini sono come cani ringhiosi e che capiscono solo la logica del bastone" (citazione di una frase di Mussolini)".

http://forum.chatta.it/politica/8031534/violenza-sessuale-lieve-ai-minori-ecc.aspx?utm_source=forum&utm_medium=addthis&utm_campaign=topic_forum_sharing

Posted in link e collegamenti, lista nera, politica, riflessioni, stop, violenza | 2 Comments »

Scuolazoo.com, goliardia animalesca.

Posted by pedjolo su 2 marzo 2010

La rete è spesso messa sotto accusa. Ma sarà mica un problema culturale, l’infestante presenza di contenuti (video, foto, siti) apprezzati da decine di migliaia di persone? Scuolazoo.com è un sito che merita di essere tenuto sotto stretta osservazione…

Posted in appelli, link e collegamenti, lista nera, riflessioni, stop, video clip | 4 Comments »

Bertolaso, ministro.

Posted by pedjolo su 11 febbraio 2010

ECCO LA VERSIONE DEL VIDEO -DI CUI YOUTUBE, PER IL 4° GIORNO CONSECUTIVO, IMPEDISCE LA VISUALIZZAZIONE- CARICATA SU SPLINDER.

Posted in lista nera, politica, protezione incivile, video clip | 2 Comments »

Io speriamo che resto cattolico. Anche no.

Posted by pedjolo su 18 dicembre 2009

In un blog dalle modestissime pretese, solitamente si scrivono e si mostrano cose di poco conto. Qualche tempo fa, ad esempio, Tuttoblog ebbe la presunzione di far partire una sorta di rubrica settimanale dedicata ai libri; ovviamente, si trattava di volumi ritenuti "ok" dal sottoscritto e perciò consigliati.

Stavolta, mi muovo alla rovescia: sconsiglio questo libro. Di seguito, potete leggere la prefazione, da cui ho evidenziato ciò che, a mio modesto ed opinabile parere, necessita di argomentazioni…



Io speriamo che resto cattolico
 Vostro figlio torna da scuola e vi dice che il professore vuole convertirlo all’evoluzionismo. Va a catechismo e gli spiegano che le religioni sono tutte uguali(questo è gravissimo se qualche riga più giù si legge "COME STANNO LE COSE", quasi a voler significare che, in realtà, ogni credo non sia profondo e carico di significato ma esistano religioni-giuste e religioni-monnezza. ndr)  perché bisogna credere nella pace e nella tolleranza. Guarda la tv e scopre che sposarsi tra uomini e donne oppure tra uomini e uomini o donne e donne è la stessa cosa, basta che cè l’amore.

Voi, giustamente, ve la prendete con l’universo mondo, vi fate venire un fegato grosso così, poi vi calmate e spiegate al ragazzino come stanno le cose.

Fatto questo, andate al lavoro e il vostro capo, alla macchinetta del caffè, vi dà lezioni su Darwin, scimmioni e anelli mancanti. Fate i salti mortali per arrivare in orario alla funzione della Quaresima e vi dicono che è come un ramadan però un po’ meno partecipato. Accendete la tv e scoprite che la vostra fiction preferita fa la reclame ai Dico. Correte trafelati alla conferenza in parrocchia e chi ci trovate? Gad Lerner, Massimo Cacciari e Gino Strada.

E se il quadretto vi sembra esagerato, date un’occhiata a questo libro. Che è stato scritto per tutti quei cattolici che non ne possono più.



Fortunatamente, gli unici due commenti sul sito piemme.it www.edizpiemme.it/libri/io-speriamo-che-resto-cattolico-9788838489815  sono i seguenti:

  • è uno scherzo? ma come vi permettete?? Accettate di farvi curare dalla moderna medicina e criticate le teorie dell’evoluzionismo, la scienza (che non può essere religiosa nè tantomeno cattolica) e la tolleranza??? Ma siete impazziti? Non conoscete per niente il Dio di cui parlate, e l’unica cosa certa è che prima o poi vi troverete al Suo cospetto e dovrete rispondere di questi atti di arroganza e di guerra, perchè voi state scatenando una guerra! Vergognatevi!!!!!
Commento inserito da Paola il 25.05.2009
  • Personalmente non ho letto il libro, ma dall’introduzione mi sembra di capire si tratti di una provocazione un po’ grossolana… Cosa si intende per "giustamente" e "come stanno le cose", in contrapposizione con quanto affermato ad inizio recensione? Che le varie credenze non sono tutte uguali? Che non si deve credere nella pace e nella tolleranza? Che l’amore tra esseri umani del medesimo genere non è possibile? Credo si tratti di affermazioni molto forti, alle quali dovrebbero far seguito argomentazioni capaci di sostenerle e darne conferma.
Commento inserito da Francois il 17.12.2009

Posted in città del vati-bigottismo, libri, lista nera, stop | 5 Comments »

Luca Barbareschi. POLITICO?!?

Posted by pedjolo su 18 novembre 2009

Grazie a http://www.francarame.it e http://antefatto.ilcanocchiale.it

“Non faccio niente. Ma con un impegno della mado n n a . . .”, recita Luca Barbareschi nel suo ultimo lavoro teatrale. Lui è regista e primo attore di un musical nato da un’idea di Giorgio Gaber. Gira l’Italia. Ancona, Roma, Napoli, Crotone e ancora…

Mi scusi, come concilia un impegno del genere con la sua attività parlamentare?
“Beh, non capisco la domanda: ho oltre l’80% di presenze”

Sicuro? I dati ufficiali della Camera raccontano di un 47,70%…
“Ah si. Vabbè, è quasi la metà. È la stessa cosa”.

Non proprio…
“Senta, io lavoro molto più di lei (è la prima volta che ci parliamo, ndr). Dormo quattro ore a notte, sono in
piedi dalle sei del mattino e sono in grado di organizzare il lavoro”.

Però dalla commissione Trasporti, della quale lei è vice-presidente, lamentano le continue assenze…
“Saranno i suoi amici a dire certe cose. In un anno e mezzo ho presentato quattro proposte di legge e ne
ho portato a casa una. Sono uno dei più efficienti!”

Bene. Lei però, ha spesso denunciato il malaffare italiano, il lassismo politico: non crede che la complessità della macchina statale meriterebbe un po’ più d’attenzione?
“Nooo. Eppoi non potrei permettermelo: non ce la farei ad andare avanti con il solo stipendio da politico”

Ma sono circa 23mila euro lordi al mese, più tutti i benefit…
“E allora? Non sono mica nato da una famiglia ricca. Nessuno mi ha lasciato niente”.

Per lei, Montecitorio è un secondo lavoro…
“È facile parlare per voi! Voi giornalisti siete la vera casta, la feccia. Ora avete chiamato me come se fossi il male assoluto”.

Eravamo incuriositi dalla sua poliedricità…
“No! I nemici sono i giornalisti ladri. Sono la maggior parte, solo che non li becca mai nessuno. Intoccabili. Inoltre i problemi della vita sono altri…”

Quali?
“I ladri, i farabutti e tutti quelli come loro”.

Ma proprio non vede la necessità di maggiore impegno parlamentare?
“In Israele chi fa il deputato deve lasciare ogni altro lavoro”

Appunto…
“Da noi non è così. Ho anche una attività imprenditoriale da mandare avanti…”

Pure …
“Sì. E sono bravissimo. Mi basta un’ora per dare le direttive giuste e farle eseguire”.

Sarà stanchissimo…
“Cosa? Non ho capito…”

Sento la sua voce molto affaticata…
“Ah! Lo ripeto: mi sveglio presto, lavoro, e poi alle cinque vado a teatro per le prove. Anzi, la saluto, devo andare. Saluti Travaglio, mi piace molto come lavora”

Sì, sono le 16.30, è ora di correre al Quirino di Roma.
Sono gli ultimi giorni, poi via per una lunga tournee, lontano dalla Capitale. Buon viaggio, e non si stanchi troppo, onorevole Barbareschi.

di Alessandro Ferrucci da Il Fatto Quotidiano

Posted in lista nera, politica, stop | 3 Comments »

Co-sentino, co-incidenze.

Posted by pedjolo su 11 novembre 2009

Il politico italiano del momento non è più Piero Marrazzo; è Nicola Cosentino.
Navigando per siti, testate online, blog, si raccolgono numerose informazioni, alcune obiettive, tante altre di parte (in difesa e in accusa).
Poi, per avere una fonte più "scientifica", si può ricorrere alla buona vecchia Wikipedia
(http://it.wikipedia.org/wiki/Nicola_Cosentino).
È interessante, all’interno della voce Biografia, leggere questo:

È parente acquisito del boss del clan dei casalesi Giuseppe Russo, detto Peppe O’ Padrino
[1].

Come dire… la tentazione, gli affetti familiari, l’amore per le origini del proprio parentado.

Posted in camorra, link e collegamenti, lista nera, politica, stop | Leave a Comment »

Grazie ragazzi!

Posted by pedjolo su 3 novembre 2009

Domani si festeggia il 91° anniversario dalla vittoria (?) dell’esercito italiano nel conflitto armato del 1914-1918.

A Firenze, manifesti affissi in diversi punti della città recitano un caloroso "GRAZIE RAGAZZI", con uno sfondo tricolore.

Volevo ringraziare i "ragazzi", e per par condicio le "ragazze", e naturalmente lo Stato italiano per quello che hanno fatto. Soprattutto recentemente.

4 novembre 2009 festa grazie ragazzi stefano cucchi

Posted in censura, lista nera, stop | 14 Comments »

Mazze chiodate e cesoie.

Posted by pedjolo su 31 luglio 2008

La mia prof di italiano mi ha sempre detto di non scrivere di getto; ecco, stavolta voglio darle retta e limitarmi a incollare da repubblica.it.

Quante volte sono passato da là, quante volte ho sostato e camminato in quel parcheggio. Quante volte, forse, ho incrociato i vostri sguardi durante quarti d’ora accademici e pause pranzo.
Se Dio esistesse, sarebbe il demonio più perfido e ingiusto capace di andare oltre ogni immaginazione.

——————————————-

I fermati sono tutti studenti di età compresa tra i 20 e i 25 anni
Lo stupro era avvenuto al termine di una serata all’insegna dell’alcol

Firenze, violenza di gruppo
Arrestati i sette stupratori


Firenze, violenza di gruppo Arrestati i sette stupratori

FIRENZE – Sono già stati arrestati i sette giovani ritenuti responsabili dello stupro di gruppo avvenuto nella notte tra venerdì e sabato scorsi nei giardini della Fortezza da Basso, a Firenze. Al termine di una serata passata in giro da un locale all’altro, e condita da tanti alcolici, avevano cominciato a toccare e palpeggiare una 22enne, per poi portarla in una zona appartata e violentarla in gruppo.

Secondo quanto ricostruito dagli investigatori i fermati si erano dati appuntamento, venerdì sera, con quattro amiche, tra cui la 22enne, per trascorrere la serata in compagnia. A un certo punto le amiche della giovane sono andate via, laciandola sola con i sette ragazzi. A quel punto i giovani avevano cominciato a palpeggiarla e, dopo averla condotta in un punto isolato dei giardini, l’avevano stuprata in gruppo. Tra i fermati ci sono sia italiani che stranieri, tutti di età compresa tra i 20 e i 25 anni e tutti studenti universitari.

Lo stupro era stato confermato anche dal referto medico realizzato dall’ospedale di Careggi, dove la ragazza era andata a farsi medicare. Dopo qualche giorno, ripresasi dallo shock, la 22enne aveva trovato il coraggio di andare alla polizia e denunciare i suoi stupratori.

(31 luglio 2008)

Posted in donne, lista nera, stop | 7 Comments »

GIULIANOOO, DOVE SEI??

Posted by pedjolo su 23 febbraio 2008

Ho capito.

abortoHo capito.

aborto di giuliano ferrara
Ho capito perché Giuliano Ferrara non vuole che una donna possa decidere, quando ci sono delle complicazioni, se continuare una gravidanza oppure no.
Non può che essere contrario all’aborto; tutti gli ammassi cellulari devono poter nascere!

giuliano ferrara mostro
30 anni, porca puttana! 30 anni!!! E ve ne siete già dimenticati.

Posted in aborto, appelli, donne, lista nera, politica, stop | 9 Comments »