metti un pesce con delle idee bislacche…

ecco, sei nella rete con lui

Archive for the ‘città del vati-bigottismo’ Category

Comunione e Liberazione.

Posted by pedjolo su 28 agosto 2011

"Saverio Tommasi alla scoperta di Comunione e Liberazione" di Saverio Tommasi

Consigliatissimo reportage di soli 9 minuti ad opera di Saverio Tommasi. Dal meeting 2011 di CL a Rimini. Fondamentalismi, logiche economiche e paradossi, tanti paradossi: dagli sponsor incompatibili con quanto portato evangelicamente avanti dal movimento (Intesa San Paolo, Eni, Novartis, Nestlé), fino allo strindente e imbarazzante controsenso di un vero e proprio istituto di credito interno alla chiesa cattolica.

Annunci

Posted in città del vati-bigottismo, informazione pilotata, link e collegamenti, stop, video clip | Leave a Comment »

Io speriamo che resto cattolico. Anche no.

Posted by pedjolo su 18 dicembre 2009

In un blog dalle modestissime pretese, solitamente si scrivono e si mostrano cose di poco conto. Qualche tempo fa, ad esempio, Tuttoblog ebbe la presunzione di far partire una sorta di rubrica settimanale dedicata ai libri; ovviamente, si trattava di volumi ritenuti "ok" dal sottoscritto e perciò consigliati.

Stavolta, mi muovo alla rovescia: sconsiglio questo libro. Di seguito, potete leggere la prefazione, da cui ho evidenziato ciò che, a mio modesto ed opinabile parere, necessita di argomentazioni…



Io speriamo che resto cattolico
 Vostro figlio torna da scuola e vi dice che il professore vuole convertirlo all’evoluzionismo. Va a catechismo e gli spiegano che le religioni sono tutte uguali(questo è gravissimo se qualche riga più giù si legge "COME STANNO LE COSE", quasi a voler significare che, in realtà, ogni credo non sia profondo e carico di significato ma esistano religioni-giuste e religioni-monnezza. ndr)  perché bisogna credere nella pace e nella tolleranza. Guarda la tv e scopre che sposarsi tra uomini e donne oppure tra uomini e uomini o donne e donne è la stessa cosa, basta che cè l’amore.

Voi, giustamente, ve la prendete con l’universo mondo, vi fate venire un fegato grosso così, poi vi calmate e spiegate al ragazzino come stanno le cose.

Fatto questo, andate al lavoro e il vostro capo, alla macchinetta del caffè, vi dà lezioni su Darwin, scimmioni e anelli mancanti. Fate i salti mortali per arrivare in orario alla funzione della Quaresima e vi dicono che è come un ramadan però un po’ meno partecipato. Accendete la tv e scoprite che la vostra fiction preferita fa la reclame ai Dico. Correte trafelati alla conferenza in parrocchia e chi ci trovate? Gad Lerner, Massimo Cacciari e Gino Strada.

E se il quadretto vi sembra esagerato, date un’occhiata a questo libro. Che è stato scritto per tutti quei cattolici che non ne possono più.



Fortunatamente, gli unici due commenti sul sito piemme.it www.edizpiemme.it/libri/io-speriamo-che-resto-cattolico-9788838489815  sono i seguenti:

  • è uno scherzo? ma come vi permettete?? Accettate di farvi curare dalla moderna medicina e criticate le teorie dell’evoluzionismo, la scienza (che non può essere religiosa nè tantomeno cattolica) e la tolleranza??? Ma siete impazziti? Non conoscete per niente il Dio di cui parlate, e l’unica cosa certa è che prima o poi vi troverete al Suo cospetto e dovrete rispondere di questi atti di arroganza e di guerra, perchè voi state scatenando una guerra! Vergognatevi!!!!!
Commento inserito da Paola il 25.05.2009
  • Personalmente non ho letto il libro, ma dall’introduzione mi sembra di capire si tratti di una provocazione un po’ grossolana… Cosa si intende per "giustamente" e "come stanno le cose", in contrapposizione con quanto affermato ad inizio recensione? Che le varie credenze non sono tutte uguali? Che non si deve credere nella pace e nella tolleranza? Che l’amore tra esseri umani del medesimo genere non è possibile? Credo si tratti di affermazioni molto forti, alle quali dovrebbero far seguito argomentazioni capaci di sostenerle e darne conferma.
Commento inserito da Francois il 17.12.2009

Posted in città del vati-bigottismo, libri, lista nera, stop | 5 Comments »

Preservativo? Sì, grazie!

Posted by pedjolo su 24 marzo 2009

Posted in città del vati-bigottismo, salute, stop | 2 Comments »

NO VAT 2009

Posted by pedjolo su 26 febbraio 2009

Sabato 14 Febbraio non era soltanto San Valentino, ma anche il giorno scelto da Facciamobreccia (www.facciamobreccia.org) per una manifestazione pacifica, colorata, decisa, voluta per mostrare all’Italia e al Vaticano che persone ed organizzazioni non ci stanno ad essere assoggettate alla chiesa di Roma.

Si chiedevano le stesse cose di sempre, laicità, rispetto delle scelte sessuali, non ingerenza, non toccare l’aborto e le regolamentazioni che gli stanno attorno, una normativa sul testamento biologico, ecc…

L’Arcigay, Facciamobreccia, alcune sigle partitiche, e tanti singoli cittadini hanno sfilato per alcune ore per le strade di Roma, senza provocare danni a cose e/o persone, ma colorando semplicemente la capitale in una grigia giornata invernale.

Io c’ero, e ho stimato potessero essere presenti alcune migliaia di persone, forse una decina.

La Repubblica, un giornale sì vicino ai temi dei diritti civili ma anche amico dei partiti (di centrosinistra, come il PD, dove militano i vari Rutelli, Binetti e altri preti) ha sminuito in questo modo il tutto: il numero di partecipanti è stato largamente approssimato per difetto, e il messaggio che passa con il "dettaglio" dello striscione inneggiante al papa nazista ("Ratzi-nazi") è quello di un corteo composto in buona parte da estremisti e/o gruppi di persone prive di argomentazioni valide oltre lo slogan clamoroso.

Questa è malafede giornalistica. La Repubblica, se mai ci fossero stati dei dubbi, per il sottoscritto ha la credibilità ed affidabilità di un piromane con un fiammifero acceso in mano.

Posted in città del vati-bigottismo, informazione pilotata, manifestazioni, omosessualità | 1 Comment »

GRAZIE BINETTI!

Posted by pedjolo su 9 febbraio 2009

Io non ne vorrei parlare, non vorrei scriverne… ma è più forte di me!!!

 

IL PD……….HA DICHIARATO LUTTO!!!!!

LUTTO?!?!?!? LUTTOOO??????

 

 

SVEGLIA, SVEGLIAAAAAA!

Non vedo LUTTI per i BAMBINI STUPRATI

Non vedo LUTTI per GAZA

Non vedo LUTTI per ISRAELE

Non vedo LUTTI per i MORTI SUL LAVORO

Non vedo LUTTI per il CONGO

Non vedo LUTTI per lo SRI LANKA

Non vedo LUTTI per altre MIGLIAIA DI MALATI TERMINALI

Non vedo LUTTI per le VITTIME DI MAFIA

Non vedo LUTTI per i MIGRANTI

Non vedo LUTTI per i SENZATETTO

Non vedo LUTTI per i CURDI

Non vedo LUTTI per i PESTAGGI FASCISTI

Non vedo LUTTI per le REPRESSIONI RUSSE

Non vedo LUTTI per ANNA POLITOVSKAYA

Non vedo LUTTI per ILARIA ALPI E MIRAN HROVATIN

Non vedo LUTTI per i MALATI DI AIDS IN AFRICA

Non vedo LUTTI per i SOLDATI TRANCIATI

Non vedo LUTTI per le STRAGI DEL SABATO SERA

Non vedo LUTTI per gli OPERATORI RAPITI

Non vedo LUTTI per la MORTE DELL’INFORMAZIONE

Non vedo LUTTI per la FINE DELLO STATO DI DIRITTO

Non vedo LUTTI per il CONFLITTO DI INTERESSI

 

Ringrazio, in quei 5 minuti di orologio in cui ho avuto il coraggio di guardare La7, Paola Binetti. La ringrazio perché mi ha dato nuovi stimoli per non votare MAI E POI MAI il suo partito. Ha sentenziato su questioni, di cui è sicuramente un’intenditrice, con una serie di pensieri così distanti dai miei che mi sono sentito quasi allontanare a forza dallo schermo.

Posted in città del vati-bigottismo, politica, stop | 3 Comments »

Dio c'è.

Posted by pedjolo su 8 febbraio 2009

È bello sapere che ci sono persone come Claudio dell’associazione InfarmaZone capaci di elaborare pensieri del genere e condividerli con tutti:
———————————————————-
———————————————————-

La vicenda di Eluana Englaro, come tutte le vicende nel nostro paese, divide la politica e l’opinione pubblica sulla base di considerazioni che esulano dalla reale percezione e consistenza del problema. La politica usa la vicenda per confrontarsi sul ruolo ed il potere giudiziario cercando di non osteggiare troppo la chiesa ed accaparrarsi meschinamente l’ampio bacino di voti che essa rappresenta. L’opinione pubblica si divide per una innata tendenza italiana a schierarsi in maniera acelebrale su tutto e tutti, (Inter vs Milan, Comunisti vs Fasciti, Guerra vs Pace, Pecorino vs Parmigiano).

Che la vita sia un bene prezioso e come tale debba essere preservato e difeso è innegabile. Quotidianamente anche noi di InfarmaZone, nel nostro piccolo, ci battiamo per difendere il diritto alle cure il diritto alla pace e con essi il diritto alla vita. Nelle nostre battaglie a sostegno di Emergency, Medici Senza Frontiere, Amnesty International tuttavia non ci è mai capitato di avere a fianco i “movimenti per la vita” e tutti gli attivisti che da giorni stazionano davanti alla casa di cura che ospita Eluana.

PERCHÈ?
-nella striscia di
Gaza in soli tre giorni di combattimenti sono morte più di mille persone, 350 delle quali bambini,
-nel tentativo di raggiungere il nostro paese muoiono più di mille
immigrati ogni anno,
-dalla fine della seconda guerra mondiale, più di centomila uomini, donne e ragazzi, sono
morti sul lavoro nel nostro Paese.

DOVE SONO I MOVIMENTI PER LA VITA?
PERCHÈ NON SCENDONO IN PIAZZA A PROTESTARE E RIVENDICARE TUTTE QUESTE VITE INUTILMENTE BRUCIATE?
Viene veramente spontaneo chiederci DOVE STA LA COERENZA DI CHI OGGI (per fini politici o d’immagine) SI ERGE A PALADINO DIFENSORE DELLA VITA?


-Perché
il Vaticano non ha firmato la moratoria contro quei 91 paesi in cui sono previste torture e pena di morte per il “reato” di omosessualità?
-Perché
il premier fece abortire l’allora amante (oggi moglie) Veronica Lario al settimo mese di gravidanza (aborto terapeutico perché il bambino era malformato)?
(leggi l’articolo del Corriere della Sera)

Francamente non mi interessa avere una risposta a queste domande ma credo che tutti, proprio tutti, dovremmo iniziare a mostrare e pretendere coerenza e soprattutto dovremmo lasciare Eluana ed suoi familiari in pace, nel loro dramma e nella difficoltà delle loro decisioni, dovremmo iniziare a rispettare maggiormente la libertà altrui e a pretendere leggi che garantiscano e non privino la nostra. Personalmente non ho alcuna certezza non so assolutamente come mi comporterei se fossi Eluana o Peppino di certo so solo che vorrei essere libero di soddisfare le mie volontà!
Claudio

Stato vegetativo in cifre
—————————
Lo stato vegetativo è provocato da traumi, emorragie o malformazioni del cervello. La parte lesa è soprattutto la corteccia cerebrale, sede delle facoltà superiori (pensiero, coscienza). Da un punto di vista clinico il paziente si presenta come totalmente incosciente; continua però a respirare e ad aprire gli occhi di giorno e a chiuderli la sera. Per continuare a vivere gli basta spesso solo un’alimentazione attraverso un sondino. Secondo la "Multi-Society Task Force on PVS" americana, si può parlare di "stato vegetativo persistente" dopo un mese dall’incidente, e di "stato vegetativo permanente" a 12 mesi dall’incidente. Quest’ultima condizione è praticamente irreversibile. Negli USA ci sono circa 20.000 mila adulti e 10.000 bambini in questo stato. In Italia sono circa 1.500. La maggior parte di questi pazienti muore entro 5 anni dal trauma. Solo 1 su 50.000 sopravvive per più di 15 anni.
(Fonte: ZADIG agenzia giornalismo scientifico)

Posted in città del vati-bigottismo, riflessioni, stop | 8 Comments »

CRIMEN SOLLICITATIONIS, IL VIDEO SCANDALO SUL VATICANO

Posted by pedjolo su 4 giugno 2007

TUTTI DEVONO SAPERE…
TUTTI DEVONO VEDERE…
QUESTO E’ CIO’ CHE LA CHIESA CATTOLICA, QUELLA DI GESU’ CHE PORGE L’ALTRA GUANCIA E QUELLA DI DIO, MISERICORDIOSO E GRANDISSIMO, E’ DIVENUTA NEI SECOLI. E PER FAVORE, SMETTIAMOLA CON AFFERMAZIONI DEL TIPO "NON TUTTI GLI UOMINI DI CHIESA SONO COSI’". CHI NON E’ COLPEVOLE NE VENGA FUORI, FACCIA QUALCOSA PER DISTACCARSI E PRENDERE LE DISTANZE DALLA FACCIA SCURA DI QUESTA ISTITUZIONE. O PIU’ SEMPLICEMENTE, AMMETTA CHE LE FORZE DI POTERE CHE STANNO DIETRO AL VATICANO NULLA HANNO A CHE VEDERE CON LA PAROLA DEL SIGNORE.

http://video.google.com/googleplayer.swf?docId=-195322232469003782&hl=it http://video.google.it/videoplay?docid=-195322232469003782&q=Crimen+Sollicitationis

Posted in città del vati-bigottismo, link e collegamenti, stop | 1 Comment »

Razzistngher in Brasile

Posted by pedjolo su 15 maggio 2007

"Santità, a cosa dobbiamo la sua visita in Brasile?"

"Al fatto che i nostri fedeli stanno passando alle chiese protestanti".

"E lei viene per fermare questo processo o per accelerarlo?"

Posted in città del vati-bigottismo | 2 Comments »