metti un pesce con delle idee bislacche…

ecco, sei nella rete con lui

Aveva una casetta piccolina a L'Aquila.

Posted by pedjolo su 16 settembre 2009

Comincia una nuova annata lavorativa. Proviamo a ripartire.

In Abruzzo, sono state consegnate le prime decine di casette. Ad Onna.
Si tratta di strutture costruite e donate dalla Regione Trentino Alto Adige e dalla Croce Rossa. Quindi, già su questo si potrebbe discutere.

Il problema, credo, non sia tutta questa polemica politica; se veramente abbiamo a cuore la situazione degli Aquilani, non ha molto senso speculare su deficienze di governo o su lodi che il governo stesso si appiccica addosso pur non avendone alcun motivo. Nessun esponente istituzionale, nessuno, da destra a sinistra, ha parlato male della Bertolaso & CO, della Protezione civile, che tanto ha fatto e tanto ha sbagliato.

Mi prendo le responsabilità di quello che scrivo perché ho avuto modo di vedere, ho ascoltato, ho fotografato. La situazione in Abruzzo è difficile, e l’inumanità di certi gesti, la freddezza, il poco senso pratico, la rendono ancor più complessa, frustrante.

Ho visto i COM (i centri dove si dirigono i lavori, dove si smistano volontari e stipendiati, dove si organizzano gli smistamenti del materiale per le varie tendopoli), con l’aria condizionata a temperature esageratamente fresche, mentre signore di 90 e 102 anni cercavano, nell’ombra di piccoli container, un po’ di refrigerio.

Ho sentito di carichi di ghiaia che hanno ritardato di 30 giorni l’arrivo nelle tendopoli, rendendo tutto una fanghiglia appiccicosa in cui gli sfollati più anziani non potevano deambulare autonomamente.

Ho percepito e mi è stato raccontato di aggressioni, accoltellamenti, ghettizzazioni, all’interno del mediatico campo di Piazza D’Armi, sempre sotto i riflettori e sempre più problematico, coi Rom e gli Italiani divisi in due parti distinte del campo stesso, tanto per creare scompiglio.

Ho avuto difficoltà ad addormentarmi nelle notti in cui si svolgevano le "riunioni" dei comitati, vere e proprie arene in cui gli animi dei più, si accendevano per definire più la spartizione dei problemi che quella dei benefici e della ripresa.

www.youtube.com/watch?v=DovxyGONg0I&feature=related

www.youtube.com/watch?v=HX3p0kPmoKs&feature=related

Annunci

3 Risposte to “Aveva una casetta piccolina a L'Aquila.”

  1. paol84 said

    “Nessun esponente istituzionale, nessuno, da destra a sinistra, ha parlato male della Bertolaso & CO, della Protezione civile, che tanto ha fatto e tanto ha sbagliato”.
    Ha sbagliato soprattutto prima, quando poteva evitare tutto questo, credendo a quel sismologo…
    Davvero mi scuso perché non riesco a commentare quello che hai scritto, di quello che hai visto e vissuto, soprattutto sulla vicenda dei COM.
    Hai un cuore di platino. Un saluto.

  2. SaR said

    Ormai il paese Italia, è…”una ciofeca!” Così diceva Totò, delle cose negative. Un caro saluto.

  3. O.T.: ho scritto un post dal titolo “Servono a qualcosa i blog?”.Ti invito a leggerlo ed eventualmente a commentarlo.
    Ciao a presto.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: