metti un pesce con delle idee bislacche…

ecco, sei nella rete con lui

Dissentire, obbligo morale; diritto-dovere quotidiano.

Posted by pedjolo su 23 gennaio 2009

"Buongiorno a tutti,

Sono uno dei trenta studenti universitari che ieri sabato 10 gennaio 2009 alla fiera di Cagliari ha contestato il Presidente del Consiglio S. B. (solo le iniziali: volutamente non faccio pubblicità a questo personaggio. ndr di Tuttoblog)
Non abbiamo compiuto alcun reato né offeso nessuno, non era nostra intenzione contestare la campagna elettorale del centrodestra o il candidato alla presidenza Ugo Cappellacci.
Nostra intenzione era protestare contro i tagli che questo governo ha operato ai danni dell’istruzione pubblica.
Abbiamo solo alzato dei cartelli, fatti a mano, con delle scritte quali "no ai tagli", "istruzione e distruzione", "diritto allo studio, si grazie", e urlato lo slogan "fuori i soldi per l’università". Si è trattata di una protesta non-violenta e contingentata in un tempo di pochi minuti. A fronte di tutto questo la reazione dell’accorso pubblico ad adorare il capo supremo è stata allucinante e immotivata: prima hanno strappato i cartelloni, poi hanno iniziato a spingere e a menare colpi indiscriminatamente anche sulle ragazze.
La sicurezza privata, costituita per lo più da facce da galera, mormorava che in fondo l’avevamo cercata.
Mentre cercavamo di uscire ancora calci spintoni schiaffi, le urla completavano il repertorio del linciaggio: "comunisti bastardi" ( e non si capisce perché visto che non avevamo alcun simbolo e non vi erano riferimenti ideologici nei nostri slogan o cartelli ed eravamo anche agghindati per l’occasione!), "dovete morire", " ammazzateli".
Giovanotti ben piazzati, teste calde, la bella gioventù che si scaglia a compiere l’aggressione di massa?
Macché! Famiglie, signori e signore sessantenni, cappotti color cammello e giacche doppiopetto e urlare come ossessi e tentare di colpirci.
Leggo L’unione sarda di stamattina (11 gennaio 2009) e leggo : " un blitz subito placato dalla polizia".
La polizia è intervenuta … ma a a salvarci dal linciaggio!
Ci hanno dovuto letteralmente prendere per i colletti e spingerci di forza fuori mentre la gente urlava: "lasciateli a noi", come se avessimo compiuto uno stupro,un omicidio una strage. Ma si sa il dissenso da anni è stato abilmente equiparato dal Nostro al "terrorismo" e le menti catechizzate da svariate ore di televisione hanno subito compiuto l’associazione:

se protestano son comunisti= gente che ha messo su regimi illiberali che hanno causato vittime= ucciderebbero anche noi= perché non li linciamo prima noi?

ma anche: protesta= sovversione= terrorismo= dobbiamo difenderci

e anche: studenti che protestano =nullafacenti= parassiti= sono il peso morto dell’Italia mentre noi lavoriamo un sacco= liberiamocene.

Ho visto il fascismo in quei volti e in quelle urla molto più che in qualunque consesso di estrema destra.
Ho visto il VERO FASCISMO, ho visto il punto di non ritorno: quando gente comune, l’uomo medio inizia a chiedere o attuare in prima persona la violenza di massa, chiede la giustizia sommaria per il più piccolo accenno di dissenso, si erge a punire la protesta contro il capo, figura suprema e un po’ mitica di cui si declamano le lodi in canzoni, video, giornali e media.
Mi tornano alla mente le cronache dei regimi fascista e nazista, il consenso di massa costruito sulla violenza, la menzogna, il lavaggio del cervello. Usciti fuori veniamo fermati per l’identificazione di rito ma ancora seguiti da un folto gruppo di persone che tenta ancora di colpirci, un ragazzo viene raggiunto da un calcio alle costole e perde gli occhiali, viene salvato da un dirigente della questura. Anche qui ultrasessantenni e cinquantenni a guidare la folla.
Ancora insulti e questa volta contro la polizia colpevole di aver difeso la nostra incolumità.
Fuori il sit-in dei nostri colleghi rinchiuso dentro il recinto dei carabinieri in assetto anti-sommossa.

questi sono i moderati
questi sono i liberali
questa è l’azzurra libertà….


http://video.sky.it/services/link/bcpid1659851015/bctid6852576001
http://video.sky.it/videoportale/index.shtml?videoID=6852576001

Andrea".

Questo è il vero spirito della destra moderata, liberale, del PdL. Attenti sardi. Evitiamo di votarli.


Annunci

3 Risposte to “Dissentire, obbligo morale; diritto-dovere quotidiano.”

  1. paol84 said

    Grazie mille François! Per aver pubblicato questa denuncia. Ma ora leggi questa notizia scandalosa:

    http://www.altravoce.net/2008/03/22/marcio.html

  2. elenamaria said

    Grazie ad Andrea e Pedjolo che ha pubblicato questa testimoninza che ha suscitato, in me, rabbia e indignazione. Se ci fossero più ragazzi come voi, non avremmo come presidente del consiglio un essere che fa dello spirito perfino sugli stupri.
    Ai ragazzi sardi tutto il mio affetto e la mia solidarietà.

  3. stellaila said

    a me viene da piangere.
    questa cosa è terribile. ed è proprio vero che i media hanno un potere molto più grande di quello che si possa pensare.
    quei sessantenni inferociti sembravano certi tizi che si vedono a roma che ti mandano affa non appena fai notare che stai passando col verde e loro ti si mettono in mezzo. sembrano quelli che scendono subito dalla macchina prchè cercano la rissa.
    mi si spiegano tante cose.
    forse non c’è un problema di traffico che innervosisce. qui c’è fdavvero un problema di metro di giudizio. di identità e principi civili stravolti.
    io sono all’estero ma non posso pensasre che questo stia succedendo in italia, dove cmq torno spessissimo. dove vive tutta la mia famiglia. dove in un futuro vorrei tornare e far crescere i miei figli.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: