metti un pesce con delle idee bislacche…

ecco, sei nella rete con lui

Separati in casa, riuniti in strada.

Posted by pedjolo su 18 febbraio 2008

raccolta differenziata cis quarrata
Ecco come l’azienda delinquenziale-mafiosa-bugiarda CIS effettua il suo lavoro. Ed ecco il suo reale contributo per la salvaguardia ambientale.
TIE’!
E io che mi pensavo che gl’inceneritori del cissè erano robba da ingegneri onesti e dottori perbene! ‘Mmazza o’ !


www.noinceneritorecalice.org/

Annunci

5 Risposte to “Separati in casa, riuniti in strada.”

  1. EverStill said

    l’ennesima merda del sistema…spero vivamente che la mafia & company venga debellata presto!!! buona serata, buon week end

  2. paol84 said

    Finalmente dalla nostra parte!!! Grande! Continua così! Faremo una moratoria universale contro gli inceneritori. Accetti la sfida? Proviamoci!!! Grande François!

  3. anonimo said

    E’ troppo ridicola per essere vera. Oh mio Dio!
    P.S. Due curiosit: Potresti spiegarmi il perch del boicottaggio a google e di come hai messo il “Final Countdown” di Bush? Grazie.
    Peace and Love for 2008!!!

  4. pedjolo said

    Buonasera amici Oh!Rizzontiani…
    allora devo comunicarvi due cose che mi avete chiesto e che molto volentieri vi giro.
    Dunque, per quel che riguarda il motore dalle tante O O O O, i problemi che si porta dietro sono molteplici.

    Il meno grave, per così dire, è il metodo utilizzato nelle ricerche e nella indicizzazione di parole e argomenti. In pratica, i motori di ricerca utilizzano un algoritmo che, se la matematica non è un opinione, è tutto un ammasso di numeri e formule che non mi azzardo nemmeno a immaginare. Ecco, il simpatico motore in questione indicizza un po’ quel che cavolo gli pare, privilegiando siti, domini, sottodomini che fanno comodo a lui (per ragioni commerciali, pubblicitarie, propagandistiche, ecc…).

    Poi, un po’ più dura da mandare giù è la questione privacy: se ci fate caso, quando caricate una pagina web con il vostro programma internet (che spero sia Firefox Mozilla eh!!!) nella barra di stato che normalmente sta in basso, appaiono numerose voci (di solito sono siti che appaiono velocissimi); ecco, un occhio rapido e attento si accorgerà che tra le scritte che compaiono ce n’è una in particolare:
    g o o g l e a n a l y t i c s
    che sistematicamente, ogni volta che navigate, è quella a cui vengono inviate informazioni sulla vostra sessione. E per informazioni intendo un sacco di cose: dai siti visitati, al numero di collegamenti giornalieri, alla vostra velocità di clic sui messaggi pubblicitari o sulle finestre popup, ecc… Insomma, un vero grande fratello apparentemente molto discreto.

    Inoltre, e qui la cosa si fa triste, sembra (ma devo ancora trovare conferme certe) che la guerra in Iraq e, più in generale, le guerre a stelle e strisce (cioè, le guerre e basta), ricevano finanziamenti proprio dai proventi che ogni anno, ogni giorno, ad ogni clic, entrano nelle tasche di questo motore. Le forze armate americane e non solo, sembra che siano economicamente legate a questo colosso informatico. Lo so, è agghiacciante.

    In ogni caso, questo motore e yahoo, sono responsabili di continue violazioni di basilari diritti di espressione; il giornalista cinese Shin Tao, qualche anno fa, stava facendo una ricerca sulla strage di Piazza Tien An Men. Una ricerca scomoda per il regime. E le autorità cinesi, in collaborazione con yahoo, controllarono la casella di posta e altri dati sensibili del povero giornalista, che si ritrovò arrestato nel giro di poco. Quindi, ci sono dei motivi anche etici dietro a questa scelta.
    Vi consiglio di leggere il libro “Luci e ombre di Google” che si può scaricare velocemente in PDF a questo sito qua http://www.ippolita.net/7.html e di cliccare qui http://www.peacelink.it/cybercultura/a/18610.html

    Per quel che riguarda il “final countdown” con Bush, spero che il codice che vi invio di seguito si legga direttamente in questa mail. Se non trovate nulla fatemelo sapere che ve lo invio come messaggio di testo.

    Inizio del codice da inserire nel template del sito:

    …It’s the final countdown

    Fine del codice.

    Bene spero di essere stato utile, vi ringrazio per le vostre visite e i vostri commenti. Sono stato un po’ assente dal mitico blog orizzontiano, e infatti mi sono perso qualche post. Cercherò di recuperare 🙂 non appena questi maledetti esami mi daranno un po’ di tregua.
    a presto amici
    francois

  5. anonimo said

    Ciao, grazie di averci risposto. Sempre molto puntuale e preciso, la tua risposta mi ha soddisfato e cercher di rimediare adesso che s qualcosa di pi, prima sospettavo adesso mi hai illuminato, purtroppo siamo su Blogger… ma rimedieremo.
    Grazie di avermi mandato il codice per il Counter di Bush, mi aveva tanto incuriosito, non pensavo che mancassero cos tanti giorni…
    Grazie ancora per avermi risposto, un in bocca al lupo per gli esami e che tu possa essere soddisfatto in ogni tua cosa.
    Ciao, Pace e Amore… Tuo Stefano.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: