metti un pesce con delle idee bislacche…

ecco, sei nella rete con lui

Archive for febbraio 2008

Autori per blog di politica.

Posted by pedjolo su 26 febbraio 2008

Ricevo dalla mia Susie questo interessante invito.
Ho diverse cose da dire, e ovviamente ho già inoltrato la mia richiesta.

www.tvblog.it/post/8260/cerchiamo-autori-per-un-blog-di-politica

Cerchiamo autori per un blog di politica!

pubblicato: lunedì 25 febbraio 2008 da blogo in: Varie

Il countdown per le elezioni è incominciato. Le strade iniziano a riempirsi di cartelloni 6 x 3 che ci invitano a cambiare l’Italia (ma non governo) oppure a far rialzare il paese. Noi vogliamo provare a raccontare tutto questo a modo nostro, come sempre.

Cerchiamo blogger che abbiano voglia di rimestare nel torbido, di destreggiarsi tra i ma-anchismi e gli aut aut, e gli ultimatum della horse race che precede le elezioni del 13 aprile. Di spiegarci il prima, il durante e il dopo di questa strana, anomala, tornata elettorale. Ancora troppo tranquilla per essere vera.

Mandateci il vostro curriculum a blogger@blogo.it; sarebbe meglio, vista la delicatezza dell’argomento, un minimo di esperienza nel trattare questi temi. Indicateci nella mail i vostri contatti completi, il vostro orientamento politico e, se volete darci una mano, anche un paio di post di prova.

Posted in link e collegamenti, politica, voltapagina | 9 Comments »

GIULIANOOO, DOVE SEI??

Posted by pedjolo su 23 febbraio 2008

Ho capito.

abortoHo capito.

aborto di giuliano ferrara
Ho capito perché Giuliano Ferrara non vuole che una donna possa decidere, quando ci sono delle complicazioni, se continuare una gravidanza oppure no.
Non può che essere contrario all’aborto; tutti gli ammassi cellulari devono poter nascere!

giuliano ferrara mostro
30 anni, porca puttana! 30 anni!!! E ve ne siete già dimenticati.

Posted in aborto, appelli, donne, lista nera, politica, stop | 9 Comments »

Separati in casa, riuniti in strada.

Posted by pedjolo su 18 febbraio 2008

raccolta differenziata cis quarrata
Ecco come l’azienda delinquenziale-mafiosa-bugiarda CIS effettua il suo lavoro. Ed ecco il suo reale contributo per la salvaguardia ambientale.
TIE’!
E io che mi pensavo che gl’inceneritori del cissè erano robba da ingegneri onesti e dottori perbene! ‘Mmazza o’ !


www.noinceneritorecalice.org/

Posted in ecologia, link e collegamenti, lista nera, stop | 5 Comments »

Vote nobody.

Posted by pedjolo su 15 febbraio 2008

Ringrazio Rosanna per la segnalazione e invito tutti ad aderire:

www.protestaelezioni2008.splinder.com

scheda elettorale nessuno

Posted in appelli, elezioni, firme, link e collegamenti, politica, riflessioni, voltapagina | 5 Comments »

Vote.

Posted by pedjolo su 14 febbraio 2008

obama ken

Posted in elezioni, politica, riflessioni, voltapagina | 4 Comments »

Chi non corre in compagnia…

Posted by pedjolo su 7 febbraio 2008

Strano il fato.
C’è chi è costretto a non correre con gli altri, e chi sceglie di correre da solo.

PistoriusHo come l’impressione che la polvere, sollevata per forza di cose da chi sta davanti, continueremo a ingurgitarla a lungo. Ma parecchio a lungo.

Posted in elezioni, politica, riflessioni, stop | 4 Comments »

Se non vogliono farmi entrare in un locale, so cosa fare…

Posted by pedjolo su 5 febbraio 2008

divieto accessoIl papa* non è riuscito ad entrare alla Sapienza di Roma. E giù di fischi e di "Vergogna! Era un suo diritto!".
Risponderei che siamo in Italia. Quando ero piccolo e (più) stupido, a volte andavo a far finta di ballare in discoteca. Ed è capitato anche a me di non essere stato accettato in un locale. Cazzo, era un mio diritto anche quello! Solo che non lo sapevo. In pratica, quando un "buttafuori" impedisce alle persone di entrare in un determinato locale, siamo di fronte ad un abuso bello e buono. Indipendentemente dall’eleganza, dalla bellezza, del grado di abbronzatura. Leggete di seguito e già che ci siete, scaricatevi il T.U.L.P.S. (Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza) documento di regolamentazione redatto ai tempi del fascismo (vabbè…).

*Ricordiamo che J. Ratzinger, detto Benedetto n° 16, si è arruolato volontario nelle file dell’esercito di Hitler. E’ una nota importante, che può aiutare a far capire quanto questo signore ami la vita e cerchi di tutelarla difendendoci tutti dai mostri chiamati GAY…PRESERVATIVI…ABORTO….
Paura, eh?


da www.varesenews.it

Quante volte vi è capitato di andare in un locale, in una discoteca di tendenza (e chi più ne ha più ne metta!) e venir respinti all’ ingresso causa vestiti, capelli, scarpe&Co.??Beh, a chi gli è capitato, non sarà andata giù facilmente!!
Solitamente questa pratica è eseguita da 1-2 "gorilla" (spesso sprovvisti di licenza), ed è detta “selezione alla porta”.
È assolutamente ILLEGALE.
Se denunciata può comportare la chiusura del locale e la sospensione della licenza d’esercizio o, in caso di recidiva al suo ritiro, può configurare reato penale (violenza privata, minacce, lesioni) nel caso in cui l’accesso al locale sia impedito con la forza, la minaccia o la coercizione. Le discoteche, pub e quant’altro sono locali pubblici. Nessuno vi può dire di non entrare (vestiti, inviti, liste ecc..). Se avete i soldi per pagare l’ingresso, avete tutto il necessario per entrare. Fate valere i vostri diritti e soprattuto la vostra dignità. Con civiltà.
In caso non riusciate ad ottenere risultati apprezzabili, chiamate la polizia e inoltrate regolare denuncia.

Ricordatevi, chi sta alla porta è e deve essere soltanto un "addetto alla facilitazione degli accessi"!

Qui di seguito vi mostro il profilo strettamente giuridico:

1) Il divieto di accesso in un locale pubblico viola l’articolo n. 187 del T.U.L.P.S.
2) L’applicazione di eventuali transenne davanti ai locali viola le norme di pubblica sicurezza e laddove non autorizzato presume l’occupazione abusiva del suolo pubblico (sanzionabile a livello amministrativo);
3) L’eventuale violazione della barriera da parte di un cliente del locale ed il conseguente fermo con violenza da parte degli “addetti alla porta” violerebbe la libertà di movimento dell’individuo e potrebbe quindi configurare il reato di sequestro di persona o violenza privata ( art. 610 c.p . );
4)La salvaguardia dell’integrità delle strutture, degli arredi e delle attrezzature dei locali, dei beni della clientela: questa è una vera e propria attività di vigilanza privata su beni mobili ed immobili per conto terzi che necessita, per il suo espletamento, della licenza prevista dall’ articolo 134 T.U.L.P.S. con la conseguenza che gli incaricati di tale servizio dovranno essere in possesso della qualifica di guardia particolare giurata ; In mancanza procedere con l’elezione di domicilio per il reato di cui all’ art. 17 Tulps (il buttafuori vero e proprio dev’essere guardia giurata, in caso contrario come si nota si incorre nel reato di cui all’ art 17 del TULPS ; non può comunque, come già detto, proibire l’accesso al locale [chiaramente in caso di locale pubblico l’accesso è libero a chiunque] ne intervenire per la salvaguardia dell’incolumità delle persone fisiche e la tutela dell’ordine pubblico, ruolo riservato dalla legge alle sole forze di polizia)
5) La salvaguardia dell’incolumità delle persone fisiche e la tutela dell’ordine pubblico è un’attività propria esclusivamente delle forze dell’ordine, con la conseguenza che la prestazione di tale servizio “realizza di per sé un intrusione nella sfera di attribuzioni della pubblica autorità e l’assunzione o lo svolgimento da parte di privati delle funzioni riconducibili a queste autorità, configurano gli estremi del reato di cui all’ art 347 C.P. […] Usurpazioni di pubbliche funzioni”. In mancanza procedere con l’elezione di domicilio per il reato di cui all’ art. 347 C.P. ;
6) La Costituzione della Repubblica Italiana all’art. 3 dice testualmente: “Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali. È compito della Repubblica rimuovere gli ostacoli di ordine economico e sociale, che, limitando di fatto la libertà e l’eguaglianza dei cittadini, impediscono il pieno sviluppo della persona umana e l’effettiva partecipazione di tutti i lavoratori all’organizzazione politica, economica e sociale del Paese”. Le discriminazioni sono quindi reato.

Posted in riflessioni, stop | 2 Comments »

Sfumature di rosa.

Posted by pedjolo su 4 febbraio 2008

Rosa Bianca che nasce,
Rosa Bossi che muore.
Amen.

Posted in politica, riflessioni | 2 Comments »

Veronesi firma, il buon senso si ferma.

Posted by pedjolo su 2 febbraio 2008

http://index.swfUmberto VeronesiE’ uscito qualche giorno fa, con la Gazzetta dello Sport, il 1° volume dell’enciclopedia "Salute per tutti", firmata da Umberto Veronesi.
www.gazzetta.it/iniziative/salutepertutti/

Mr Veronesi saprà pure il fatto suo in campo medico, e sarà pure una brava persona (esperienza di un’amica: doveva fare analisi molto costose, la famiglia l’ha portata da lui, lui non le ha fatto pagare NIENTE!); ma fossi nei lettori dell’enciclopedia in questione starei attento a quello che ci sta scritto dentro. Non dimentichiamoci che Veronesi è lo stesso che ha difeso gli inceneritori (ha i suoi interessi nel farlo, visti i nomi dei finanziatori della sua associazione…….) ed è pure lo stesso che ha detto che la polenta e il pesto (in quanto contenente basilico) provocano più tumori dello smog! Sicché, occhio…

Leggetevi questi post:
beppegrillo.it/2005/04/polenta_e_pesto_1.html
beppegrillo.it/2005/03/smog_e_polenta_1.html

Un consiglio:
NON COMPRATE
L’ENCICLOPEDIA!

Posted in lista nera, salute, stop | 5 Comments »