metti un pesce con delle idee bislacche…

ecco, sei nella rete con lui

Stanotte si dorme poco…

Posted by pedjolo su 25 gennaio 2008

In una vecchia struttura ristrutturata di Roma, qualcuno ha deciso per noi. Chi vince esulta, chi perde si rattrista. Ma per entrambi, non cambia nulla. Non cambia nulla.
La cosa che più mi fa incazzare di tutta questa situazione è pensare che io e voi, siamo gli unici che stiamo male. Mi viene da piangere pensando a ciò che questo paese è diventato e sta diventando sempre più. Non c’è più serietà, la chiesa ci devasta la vita, non c’è giustizia, le peggiori nefandezze sono fatte alla luce del sole, non c’è un lavoro onesto che possa definirsi tale, l’ambiente è sfruttato, ci si ammala a 40 anni di tumore perché non si sa cosa cazzo si metta sotto i denti, si spendono miliardi di euro per fare la guerra che passa per la testa degli USA… mi dite come si deve fare a pretendere di andare avanti con fiducia, quando a 23 anni le prospettive sono queste?
Non passa giorno che qualcuno non cerchi di rifilarti una fregatura, telefonica, commerciale, assicurativa; come può una persona pensare che questo paese abbia possibilità future? Io mi auguro che qualcuno ci riesca ancora perché personalmente ho dimenticato cosa significhi pensare positivamente. Non ci riesco più. me la sono fatta togliere questa capacità, opponendo tutta la resistenza di cui fossi capace.

Annunci

9 Risposte to “Stanotte si dorme poco…”

  1. paol84 said

    E’ la fine dell’Ambiente e delle fonti rinnovabili. E se entrerà la destra, così come la sinistra centrista, le uniche cose che saranno rinnovabili, e poco pure, saranno i nostri contratti di lavoro. Difficilmente rinnovabili. E’ il proseguo del capitalismo, della vittoria dei commercianti e dei padroni. Inoltre questa è la vittoria di chi ha rovinato l’Italia e ha costretto Prodi ad aumentare pesantemente le tasse a tutti pur di sanare un pò il loro danno. Lo sanno benissimo che Prodi è stato costretto dal loro deficit ad aumentare le tasse, e lo hanno attaccato per l’unica cosa che poteva fare per rimanere in Europa.
    E ora? Si ritorna in Iraq, si costruiranno inceneritori e nucleare, a discapito della salute dei cittadini e di tanti ettari di verde.
    Chi non sa la storia è destinato a ripeterla. E’ quanto ci apprestiamo a fare noi. Bastardi!

  2. pedjolo said

    Sono d’accordo con te Paolo.
    Che triste scenario…

  3. elenamaria said

    Che fare?
    Resistere!
    Chè se non resistete voi giovani, noi adulti ci sentiremo ancora più falliti e in colpa nei vostri confronti.
    Quindi, per piacere, sollevate le spalle!
    Un abbraccio

  4. anonimo said

    Concordo pienamente, non c’ da festeggiare, un periodo nero che continua dal 2001, e per questo non si pu dare la colpa di tutto ai 2 anni di Prodi, la colpa dei salari bassi spetta a Confindustria e agli amici missini e a Bellachioma stesso… Spero che Grillo riesca responsabilmente nel suo progetto, anche se credevo a Prodi…
    Ciao. Stefano.

  5. ciao, dato che ho acquistato un dominio personale; ti volevo chiedere di cambiare l’indirizzo del blog [R]EVOLUTION da gianluca-revolution.blogspot.com a:

    http://www.gianlucapistore.com

    grazie ciao 🙂

  6. Biodoctor said

    Per colpa di tutto questo io sto perdendo la fiducia in tutto e tutti…
    che rabbia.
    emigro.

  7. nooooooo perdere la fiducia no!!!
    resistere sì..

    (se passate dagli ibridi… si discute di Grillo)

  8. iNessuno said

    Forse dovremmo prima in…zzarci e poi unirci, per un cambiamento.

    Queso appello l’ho già rivolto a molti..vedremo.

  9. paol84 said

    Missà che fai bene, caro Biodoctor, ad emigrare. Stiamo perdendo una cultura ambientalista che in altre nazioni non manca. Anche se non manca neppure qui, visto che i parchi solari e gli impianti fotovoltaici sembrano nascere come funghi. Ma per quanto ancora?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: