metti un pesce con delle idee bislacche…

ecco, sei nella rete con lui

Archive for dicembre 2007

Stasera mi Bhutto…volentieri nello sconforto.

Posted by pedjolo su 29 dicembre 2007

Benazir_Bhutto_cropped
Cosa può mai passare per la testa della gente quando una persona muore ammazzata?
Come si fa a parlare di morte illustre? Da dove passa la distinzione di uno che conta da uno che verrà presto dimenticato? Dov’è la linea di confine? Voglio saperlo per distruggerla, per deviarla.

Equilibri internazionali rotti, gravità, rivendicazione politica, gesto intimidatorio…OHHH!!??
E’ stata ammazzata una persona, una donna. Come può essere così facile non rendersene conto? Forse perché è troppo evidente, perché non vogliamo fermarci di fronte a dati ovvi. Forse perché questi dati sono talmente scontati da farci apparire banale una loro menzione. E allora giù di costruzioni-costrizioni mentali.

Oltre a tutto il polverone che solleverà e, mai sarei più felice di sbagliarmi, alle strane idee che nasceranno tra le stelle e le strisce, questa vicenda porta e porterà con sé, silenziosamente, la consapevolezza che ormai gli atti di forza sono legittimi perché la vita non conta. L’esistenza di una persona o di qualsiasi altro essere vivente, ha importanza solo per quell’essere stesso. Punto.

Non è morta Benazir Bhutto. E’ morta la sua figura.

Posted in politica, riflessioni, stop | 4 Comments »

Un numero contro la corruzione.

Posted by pedjolo su 26 dicembre 2007

Numero verde anti corruzione Avviso Pubblico (www.avvisopubblico.it) è un grande movimento di enti e regioni, che si occupa della formazione di giovani e meno giovani contro le mafie.

Nell’ultimo numero della newsletter di Avviso Pubblico, è stato reso noto che l’ "Alto Commissario per la prevenzione e il contrasto della corruzione e delle altre forme di illecito nella pubblica amministrazione"  ha attivato un numero verde (800 58 38 50) al quale i cittadini possono segnalare episodi e situazioni legati alla corruzione.

Per saperne di più: www.anticorruzione.it/site/369/default.aspx

Posted in link e collegamenti, mafia, voltapagina | Leave a Comment »

Natale, ti odio.

Posted by pedjolo su 25 dicembre 2007

Questi sono i più sensati auguri che mi siano arrivati fin qui. Porca puttana.

Beppe Grillo, nel post di vigilia, ha scritto:
La contraddizione di un Paese ossessionato dal miraggio della ricchezza facile e senza soldi dove ci porterà? La gente non si rassegna ad essere povera, se non può essere ricca, deve almeno far finta. L’apparenza del nulla costruita sui debiti. Quanto vale il denaro non necessario per vivere? Nulla, anzi è un debito, lo paghiamo con il nostro tempo, con i nostri affetti.

Posted in riflessioni, salute, stop | 1 Comment »

Un ristorante diverso, a Firenze.

Posted by pedjolo su 24 dicembre 2007

Ho ricevuto questo breve invito via e-mail.

Volevo segnalare un nuovo ‘particolare’ ristorante.
E’ aperto da pochi giorni a Firenze ‘I ragazzi di Sipario’ una trattoria gestita da ragazzi diversamente abili. Si trova in Via dei Serragli 104, all’interno del Circolo MCL ed è aperta dal lunedì al venerdì, a pranzo, dalle 12 alle 14. Un pranzo completo costa intorno ai 10 Euro. La trattoria ha 40 coperti e ci lavorano 17 ragazzi coordinati da una cuoca professionista. A volte anche mangiando si può fare un’opera buona,anche se questo non è più molto di moda. Se potete, fate girare la notizia, a Firenze quasi nessuno ne ha parlato. Certo non si tratta di un nuovo fusion bar, non si mangia sushi e non si preparano cocktail alla moda ma anche queste realtà sono Firenze e penso valga la pena farle conoscere. Grazie per far circolare la notizia!

Posted in appelli, tipi di abilità, voltapagina | 1 Comment »

Buon viaggio buono.

Posted by pedjolo su 22 dicembre 2007

In questo periodo, più che mai, banconote e carte di credito prendono il volo, si alleggeriscono. Il Nazareno, se mai è esistito, non credo sia contento: la sua natività è diventata un business. Il principio è quello della carità: verso chi produce, pubblicizza, vende.
Cioé chi ha di più

Viaggi Solidali di Turismo Responsabile
Una delle forme che le banconote e le carte assumono, è quella di viaggi all’estero, di soggiorni lontani da casa. Bene, sempre meglio che spaccare bottiglie di alcolici a mezzanotte. Il consiglio è quello di fare una scelta intelligente. Il turismo non è fine a se stesso, deve essere qualcosa di migliorativo per chi lo pratica e per chi lo riceve. Va in questa direzione un grande progetto, Viaggi Solidali. Sul sito www.viaggisolidali.it si può trovare di tutto, anche soggiorni di poche notti in località italiane. E anche ottimi pacchetti per queste o altre festività.

Posted in ecologia, equo e solidale, link e collegamenti, voltapagina | 4 Comments »

Moratoria.

Posted by pedjolo su 21 dicembre 2007

MORATORIA
NON FA RIMA
CON VITTORIA

Quando per sconfiggere qualcosa di aberrante si ricorre ai numeri (e che numeri… 104 sì, 54 no, 29 boh) non si può pensare di seguire la strada giusta. In ogni caso, i contrari alla moratoria e quelli indecisi rappresentano l’80% di coloro che hanno invece votato sì. Una cifra da non sottovalutare, se la questione la si vuol vedere attraverso una lente algebrica.

E poi, che senso ha dire no alla pena di morte ufficiale, e approvare quella subdola (e, proprio per questo, ancora più moralmente tremenda) del razzismo, dell’omofobia, della mafia, della sanità che non funziona? Che senso ha dire che l’Italia si è fatta portabandiera di una campagna di svolta nella storia mondiale, quando la stessa Italia si lecca le ferite della ThyssenKrupp?

La pena di morte è vergognosa. L’ipocrita strumentalizzazione politica chiamata moratoria è una merdata.

Posted in pena di morte, riflessioni, stop | 4 Comments »

Si scrive ThyssenKrupp, si legge paura.

Posted by pedjolo su 19 dicembre 2007

Mi sono immaginato per alcuni secondi cosa sia la morte. Cosa significhi esserci ora, ancora, ancora,….ecco, adesso no.
E’ sempre uguale, per tutti, ricchi poveri malati sani. Ma quello che cambia è il contorno. Le persone che restano e che possono raccontare e ricordare. Sono state ammazzate 6 persone (per ora). Qualcuno dovrà pagare. Verrà il giorno in cui qualcuno pagherà. Porca puttana.

Enrico RossiE sempre riguardo alla paura di morire, a Pistoia è morto Federico, un bambino stroncato da una emorragia dopo essere stato operato alle tonsille. Sono partiti gli accertamenti sulle cause e le possibili responsabilità. Il signor Rossi, Enrico Rossi, assessore al diritto alla salute della Regione Toscana, ha subito strumentalizzato la vicenda (è un diessino, quelli non perdono mai tempo), per affermare una volta di più che a Pistoia ci vuole l’ospedale nuovo! Quello stesso ospedale che gli appalti mafiosi del sindaco Berti e della ditta Giusti più volte accusata di poca limpidezza e capace di monopolizzare il mercato dell’edilizia pistoiese, vogliono a tutti i costi, nonostante il terreno destinato alla cementificazione non sia edificabile. Ma ce la faranno, non c’è limite al peggio. Il signor Rossi, appunto, sottolinea l’importanza del nuovo ospedale, di una sua immediata costruzione. Se fosse già stato presente, con la sua organizzazione non a padiglioni (come quello attuale), forse Federico non sarebbe morto. EH CERTO! Peccato che la madre del piccolo paziente avesse fatto notare, invano, ai medici che dalla bocca usciva un po’ troppo sangue. Qualcuno si pentirà di aver fatto una diagnosi precoce.

Posted in riflessioni, salute, stop | 2 Comments »

Gavoi. Il cuore ecologico della montagna [Hinterland]

Posted by pedjolo su 15 dicembre 2007

Le proposte del Consorzio del bacino Taloro per 13 paesi

Progetti sostenibili, si parte con l’eliminazione della plastica

GIOVANNI MARIA SEDDA

GAVOI. Può nascere un’isola ecologica nel cuore della Sardegna. Un’isola che comprenda i tredici paesi del Bim Taloro (Bacino imbrifero montano) riuniti nell’omonimo consorzio che sorge dal territorio dei laghi produttori di energia pulita.
Un’isola di 28 mila abitanti circa, quasi una città. Una citta pulita come la vogliono, appunto, gli amministratori del consorzio imbrifero, rapresentanti dei consigli comunali dei paesi di Austis Desulo, Fonni, Gavoi, Lodine, Mamoiada, Ollolai, Olzai, Orgosolo, Ovodda, Teti, Tiana, e Tonara. La città territoriale pulita verrà costruita attraverso un serie di interventi e azioni che il Consorzio ha compreso all’interno del progetto, che ha come scopo finale il conseguimento della sostenibilità ambientale. Il progetto partecipa al bando per il confinanziamento di progetti pilota “per l’educazione ambientale e la sostenibilità ambientale”. E avrà sicuramente i finanziamenti necessari dalle istituzioni statali ed europee e che anche il Consorzio Bim garantirà, dando del suo per avviare le principali azioni per la valorizzazione del territorio attraverso la tutela dell’ambiente. Con l’obiettivo principale della riduzione dei rifiuti, soprattutto quelli nocivi, come la plastica e l’aumento della raccolta differenziata. Per l’eliminazione della plastica il consorzio ha già programmato la distribuzione di 10 mila borse, praticamente una ogni famiglia della “città”, “per la spesa, in sostituzione dei sacchetti di plastica usa e getta”. Quest’azione comporterà la riduzione di 8 kg. di plastica per ogni famiglia all’anno e se si riuscirà a “influenzare il comportamento di soli 2.000 consumatori sia avrà una riduzione di rifiuti pari a 16.000 kg. all’anno”. Un risultato già formidabile nella lotta all’inquinamento se si pensa all’abuso dei rifiuti causati dal “malcostume” della distribuzione delle buste di plastica anche per un solo panino acquistato o, persino, per contenere un libro acquistato per approfondire l’educazione ambientale. E sull’educazione ambientale il progetto del consorzio prevede la maggior parte delle azioni. Prevede a tal scopo la distribuzione di 710 questionari, 10 mila brochures, attivazione di servizi web, 26 incontri, 13 conferenze, 200 interviste e analisi delle vendite. Attività che verranno rivolte attraverso canali privilegiati ai giovani, ma anche agli adulti e famiglie, anziani e, persino, alle pubbliche istituzioni. Perchè i risultati che si vogliono conseguire sono soprattutto quelli dell’acquisizione delle conoscenze da parte dei cittadini sulle tematiche ambientali, sull’importanza della riduzione dei rifiuti. E questo lo si vuole ottenere promuovendo, con il progetto ecostenibile, “una cultura diffusa fra i settori del primario, secondario e terziario, scuola, cittadini e istituzioni”. In ogni angolo di quella che dovrà diventare la “città pulita” del bacino montano del Taloro, dal Gennargentu fino alla piana di Ottana.

Posted in ecologia, voltapagina | Leave a Comment »

Prevenire è meglio che perdere.

Posted by pedjolo su 14 dicembre 2007

Inoltro questo invito. L’ho letto alcuni minuti fa, me lo ha inviato un compagno di corso universitario.

Vorrei che rifletteste su quanto state comodi in questo
momento, leggendo queste righe. Ricordatevelo mentre leggete.

Oggi ho incontrato una mia amica straniera. Lei è venuta
in Italia a studiare perchè poteva farlo. E’ stata fortunata
mi dice, perchè il regime in Iran sta aumentando la sua morsa
sulla gente. Reprime qualsiasi dissenso. Ultimo è stato quello
ai danni degli studenti universitari che stavano organizzando
presidi di protesta all’interno delle proprie facoltà.
NE HANNO ARRESTATI 27 SEMPLICEMENTE PER PREVENIRE I RADUNI.
Gli studenti (1500) hanno comunque manifestato a Teheran.
La mia amica ha fatto appello a tutti noi, a tutti quei ragazzi
che si sono iscritti a "Operazioni di pace" perchè in fondo
credono che si possa fare qualcosa per migliorare il mondo e che
si sentono solidali con COLLEGHI IRANIANI.

Vi prego di riflettere attentamente per organizzare una petizione
nei confronti del governo iraniano. Chiunque avesse contatti e
iniziative da proporre lo comunichi in mailing-list.

Un saluto a tutti.
Shalom.

Posted in appelli, iran, riflessioni, stop | 1 Comment »

Cellulari, toner, cartucce per Medici Senza Frontiere.

Posted by pedjolo su 11 dicembre 2007

RICICLO MATERIALI

Rendi il vuoto utile!

Ti do i miei occhi


Vi sarete sicuramente già chiesti:
"Cosa fare di cartucce, toner inchiostrati esausti e cellulari?"

Può esistere una soluzione!!!











Medici Senza Frontiere ha attivato una collaborazione con una ditta specializzata per poter raccogliere fondi e allo stesso tempo riciclare oggetti che potrebbero essere nocivi per l’ambiente.

Le cartucce e i toner esausti non vengono quindi smaltiti come rifiuti dopo un primo utilizzo, bensì destinati, grazie a questa iniziativa, ad un uso ripetuto.
Medici Senza Frontiere è la più grande organizzazione umanitaria indipendente di soccorso medico, insignita del nobel per la pace nel 1999.
La ditta Adler donerà per ogni scatola riempita tre euro a Medici Senza Frontiere per supportare la loro campagna nutrizione.
Tre euro corrispondono alla somministrazione di cibo iperproteico per la riabilitazione di un bambino dell’area sub-sahariana dopo una malattia infettiva.

L’ordine di cartoni vuoti o il ritiro di cartoni pieni può essere richiesto telefonicamente, via fax o via internet: www.adler-europe.com/formular/


Per informazioni:

Tel  848 694 699 / 00800 22 74 82 72 69
Fax 848 694 698 / 00800 22 74 82 73 29

Posted in ecologia, msf, salute, voltapagina | 3 Comments »