metti un pesce con delle idee bislacche…

ecco, sei nella rete con lui

Kenneth Foster è salvo

Posted by pedjolo su 31 agosto 2007

Kenneth Foster Saranno state le petizioni, gli appelli, il movimento mondiale che si è creato attorno alla ennesima vicenda legata alla pena di morte, le canzoni e le poesie del condannato…fatto sta che Kenneth Foster sarà condannato all’ergastolo e non alla pena di morte. La notizia, ripresa da PeaceReporter, è qui.
Ogni tanto una non sconfitta ci vuole!
La commutazione della pena deriva dal fatto che l’accusato non ha mai commesso l’omicidio del quale, assieme ad altri, era accusato. O  comunque non vi ha mai partecipato attivamente.

Ghiotta occasione per tirare un sospiro di sollievo e per ribadire il più fermo NO alla pena di morte. La vicenda permette di capire i motivi che stanno dietro ad una assoluta opposizione a questa pratica barbara:

  1. la giustizia non è mai ottenibile attraverso una prova di forza;
  2. studi scientifico-storici, statistici, filosofici dimostrano che nei paesi dove la pena capitale è applicata non si registra un calo di delinquenza e reati;
  3. un morto non restituisce nulla alla società;
  4. la ricerca di vendetta da parte di chi ha subito un torto, dà soddisfazione soltanto per pochi momenti;
  5. uccidendo una persona colpevole si impedisce che essa, in futuro, possa di nuovo ledere alla società, ma è alto il rischio che si inneschi una spirale di violenza e di rivendicazione portata avanti da parenti, persone vicine o componenti del medesimo gruppo-comunità di cui il condannato faceva parte;
  6. il modello di società portato avanti da uno stato che fa della pena di morte un punto fermo della sua organizzazione interna, è un modello che legittima la violenza e che la pone come tecnica superiore a tutte le altre per far rispettare le regole.
Annunci

Una Risposta to “Kenneth Foster è salvo”

  1. militante said

    mi sembra che la mobilitazione internazionale intervenuta sul caso abbia contribuito.. un piccolo successo contro un mostro che ingoia persone in tutto il mondo. ribadiamo sempre il nostro no alla pena di morte contro ogni tentazione vendicativa!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: