metti un pesce con delle idee bislacche…

ecco, sei nella rete con lui

Archive for agosto 2007

Kenneth Foster è salvo

Posted by pedjolo su 31 agosto 2007

Kenneth Foster Saranno state le petizioni, gli appelli, il movimento mondiale che si è creato attorno alla ennesima vicenda legata alla pena di morte, le canzoni e le poesie del condannato…fatto sta che Kenneth Foster sarà condannato all’ergastolo e non alla pena di morte. La notizia, ripresa da PeaceReporter, è qui.
Ogni tanto una non sconfitta ci vuole!
La commutazione della pena deriva dal fatto che l’accusato non ha mai commesso l’omicidio del quale, assieme ad altri, era accusato. O  comunque non vi ha mai partecipato attivamente.

Ghiotta occasione per tirare un sospiro di sollievo e per ribadire il più fermo NO alla pena di morte. La vicenda permette di capire i motivi che stanno dietro ad una assoluta opposizione a questa pratica barbara:

  1. la giustizia non è mai ottenibile attraverso una prova di forza;
  2. studi scientifico-storici, statistici, filosofici dimostrano che nei paesi dove la pena capitale è applicata non si registra un calo di delinquenza e reati;
  3. un morto non restituisce nulla alla società;
  4. la ricerca di vendetta da parte di chi ha subito un torto, dà soddisfazione soltanto per pochi momenti;
  5. uccidendo una persona colpevole si impedisce che essa, in futuro, possa di nuovo ledere alla società, ma è alto il rischio che si inneschi una spirale di violenza e di rivendicazione portata avanti da parenti, persone vicine o componenti del medesimo gruppo-comunità di cui il condannato faceva parte;
  6. il modello di società portato avanti da uno stato che fa della pena di morte un punto fermo della sua organizzazione interna, è un modello che legittima la violenza e che la pone come tecnica superiore a tutte le altre per far rispettare le regole.

Posted in peacereporter, pena di morte, riflessioni, voltapagina | 1 Comment »

Agenda piena

Posted by pedjolo su 29 agosto 2007

Vediamo se la mia agenda può darmi una mano…

8 Settembre: V-Day, il Vaffanculo Day. Tante piazze italiane occupate dai banchini dei Meetup, ovvero gli amici di Beppe Grillo. Una raccolta firme per una proposta di legge basata su tre punti: stop ai parlamentari con precedenti penali, stop alla vita infinita dei parlamentari che dopo due legislature (al massimo) devono andare a casa, stop alle liste dei candidati bloccate e benvenute liste a scelta diretta da parte dei votanti.

8 Settembre: Marcia per la Giustizia, Agliana-Quarrata (PT). Otto chilometri di marcia con interventi di Emergency, Giancarlo Caselli, Alex Zanotelli, Gianni Minà, ….

7 Ottobre: Marcia Perugia Assisi. Niente da specificare, una grande marcia di colori, impegno, fantasia.

20 Ottobre: Manifestazione a Roma indetta dal Manifesto e da varie associazioni ed esponenti del mondo della cultura, per tenere alta l’attenzione su temi spinosi, come i diritti civili, il malfunzionamento della politica, la libertà di informazione.

27 Ottobre: Ri-Manifestazione, sempre a Roma. Stavolta si fa protesta e proposta. Si grida contro gli sprechi della politica italiana, e si chiede la sottoscrizione di una proposta di legge di iniziativa popolare che riduca stipendi e privilegi dei politici italiani.

Posted in manifestazioni, voltapagina | 6 Comments »

Perù, Grecia, Kenneth

Posted by pedjolo su 27 agosto 2007

Students Against the Death PenaltyIn questo momento, ci sono tre pensieri in più rispetto a quelli che normalmente mi accompagnano:

1) Perù: il terremoto ha causato un gran numero di vittime e di sfollati.

2) Grecia: il piromanismo non è solo figlio dell’idiozia italiana. Sono rimasto a 52 vittime accertate, ma credo che domattina il conto sarà inesorabilmente più alto.

3) Kenneth Foster: sta per essere ucciso, negli Stati Uniti, aggiungendo il suo nome nella lista del più grosso sterminio di massa autorizzato e legalizzato, quello della pena capitale.

In Perù, quel che è successo appartiene ormai ad un tragico passato.
In Grecia, quel che è successo appartiene ormai ad un tragico passato.
Negli Usa, tra poco, anche Mr. Foster apparterrà al passato. Ormai è certo. Ma possiamo ancora -brutalmente- sfruttare questo episodio per ribadire un’idea che non deve mai abbandonarci: LA PENA DI MORTE NON RENDE GIUSTIZIA. LA PENA DI MORTE E’ QUANTO DI PIU’ DISTANTE DAL CONCETTO DI GIUSTIZIA.

Posted in appelli, link e collegamenti, pena di morte, petizioni, stop | 3 Comments »

SICKO

Posted by pedjolo su 25 agosto 2007

 SICKO, il nuovo film di M.MOORE
A me Michael Moore sta simpatico già per il suo modo pacioccoso di essere. Con quel suo fare apparentemente un po’ impacciato e gli inseparabili cappellini. Ecco, se a questa simpatia che fa scaturire in me, ci aggiungiamo anche la denuncia di un film come SICKO, posso perfino diventare un fan di questo signore.

Ieri sera al cinema, in questo ordine, ho riso, mi sono commosso, mi sono indignato, ho riso di nuovo, ho provato di nuovo commozione, tanta commozione e poi ancora tanta rabbia. Ma non ha mai bussato alla porta dei miei pensieri,  un’idea di resa. Mai, per 120 minuti o poco meno.

Andate a vedere questo film, diffondete il verbo. Se Fahrenheit 9/11 è sconcertante e Bowling for a Coloumbine è agghiacciante, SICKO è incredibilmente un mix di queste cose. Come i mix di farmaci che alcuni medici statunitensi somministrano ai loro pazienti, senza che ne abbiano un reale bisogno. A caso., vi chiederete. Per incompetenza, qualcuno escalmerà. No no, volutamente. Sì. Volutamente! Perché niente, nella industria sanitaria, e la chiamo industria, è lasciato al caso.

Andatelo a vedere, è un gran film. E ditelo ai vostri amici.

Posted in film, salute | 1 Comment »

Non dirgli mai che con la camorra siamu 'na cosa sula

Posted by pedjolo su 24 agosto 2007

Torna, con due post a lui dedicati nella categoria "Lista Nera", Gigi D’Assenzio! Meno male aggiungo, perché di vedere la faccia di Gentilini come prima immagine caricata non se ne poteva più…

Le due notizie le potete trovare su http://www.rainews24.rai.it. Risalgono al 2001. E’ passato del tempo, ma bisogna che qualcuno dia una rispolveratina ogni tanto, no?!

Eccolo insomma, ‘o Giggi!

 

www.rainews24.rai.it/notizia.asp?newsid=13651 www.rainews24.rai.it/Notizia.asp?NewsID=13702

Brescia
25 settembre 2001

Cronaca.
Avviso di garanzia al cantante Gigi D’Alessio per "concorso esterno in associazione mafiosa".

Un avviso di garanzia per ‘concorso esterno in associazione mafiosa’ sarebbe stato notificato questa mattina al noto cantante napoletano Gigi D’Alessio dagli agenti della squadra mobile di Napoli e Brescia.

D’Alessio sarebbe coinvolto da questa mattina in un’ indagine coordinata dalla Direzione Distrettuale Antimafia (Dda) di Brescia, che ha portato all’azzeramento di una pericolosa holding malavitosa specializzata nel traffico di sostanze stupefacenti, riciclaggio, racket, usura, e contrabbando di sigarette.

"Non so nulla"
Gigi D’Alessio, contattato telefonicamente ha dichiarato: "Non so nulla di questa storia" e non ha però voluto aggiungere altro. L’indagine a cura della Procura di Brescia ha coinvolto altre 29 persone, e sono stati sequestrati beni per 40 miliardi di lire. L’operazione è scattata alle prime ore dell’alba in Lombardia e Campania.

Nel mirino dei magistrati bresciani ci sono affiliati e fiancheggiatori di un clan camorristico costituito da ex cutoliani, ritenuto legato alla cupola dell’Alleanza di Secondigliano, il temuto cartello criminale che detta legge nei rioni della periferia settentrionale della città di Napoli.

Napoli
26 settembre 2001

Cronaca.
Gigi D’Alessio sotto inchiesta per una carta d’identità.

Emergono i motivi che hanno portato il cantante napoletano Gigi D’Alessio a finire nel mirino della procura bresciana.

 

D’Alessio, secondo gli "007" lombardi, avrebbe prestato la carta d’identità del fratello a uno dei boss finiti in manette nel corso della
maxioperazione "Vesuvio". L’inchiesta condotta dalla Dda di Brescia, riguarda la banda di ex Cutoliani dedita allo spaccio internazionale di cocaina con la Spagna.

Inoltre, alcuni anni fa, la star napoletana avrebbe preso parte alla festa di compleanno della figlia di uno dei personaggi rimasti coinvolti nel blitz che ha portato all’arresto di 29 esponenti della cupola di Secondigliano.

Posted in lista nera, stop | Leave a Comment »

…incazzato nero…

Posted by pedjolo su 23 agosto 2007

Gentilini... GRRRRR "Mens sana in corpore sano". Una mente sana in un corpo sano. Questo, proprio questo, è ciò che Gentilini ha detto in una intervista rilasciata al giornale online Comincialitalia.net.
Bene, ha fatto riferimento a sé stesso, volendo intendere che lui è un tipo che è sano di mente e di fisico. Vive bene, insomma, e questo è un comportamento contrapposto, secondo l’intervistato, a chi PRATICA L’OMOSESSUALITA’.

Bene.

Goku

Avete presente quando, nella fortunata serie "Dragon Ball Z"  i protagonisti si incazzano, tanto, ma tanto, e arrivano a trasformarsi in qualcosa di enormemente strepitoso? Ecco…

Ho scritto questa cosa qua in merito a ciò che Gentilini ha rilasciato. Occhio, è un climax ascendente di rabbia… va letto tutto in una volta!


Vorrei concentrarmi sul problema Gentilini. Lo chiamo problema perché, sarò prevenuto, mi resta difficile dargli del Dottore o del Signore. Vorrei che capisse che, col suo latinorum, "Mens sana in corpore sano" dovrebbe dirlo al collega di partito Borghezio, che orina e defeca sulle moschee in costruzione; dovrebbe dirlo a chi lascia volantini a giro per la città di Livorno con su scritto pulizia etnica, bruciamo i Rom, e altre vergognose espressioni; dovrebbe dirlo a chi si mette alla guida il sabato sera consapevole di aver bevuto un po’ troppo; dovrebbe dirlo anche ai baristi e alle aziende produttrici di super alcolici, che hanno sulla coscienza migliaia di vittime; dovrebbe dirlo a Oliver O’Grady e a Sean Fortune, due parroci americani che hanno violentato dei bambini e sono stati coperti dal Vaticano; dovrebbe dirlo a chi sfrutta la prostituzione, non a chi è costretto a praticarla; dovrebbe dirlo a chi ha deciso di chiudere i bordelli per rendere la prostituzione, grazie ai principi tipici del proibizionismo, un grande mercato nero in cui le donne rischiano la salute e la vita; dovrebbe dirlo agli scafisti che indebitano intere famiglie facendo loro rischiare la vita per raggiungere il "paradiso" italiano; dovrebbe dirlo agli evasori di lusso che ci ritroviamo in Italia; dovrebbe dirlo ai personaggi che scelgono la via del successo facile, che sbagliano e nonostante questo vincono, che rubano e nonostante questo vanno in televisione, che uccidono e nonostante questo sono assolti; dovrebbe dirlo a quel gruppetto di parlamentari che hanno condanne penali. Ecco, quando Gentilini dirà questa cosa a tutte queste categorie di persone, allora gli scriverò una mail di chiarificazione. Anzi, una sola riga:


L’OMOSESSUALITA’ E’ AMORE COME L’ETEROSESSUALITA’.

Posted in omosessualità, riflessioni, stop | 6 Comments »

Io lavoro al Mc Donald

Posted by pedjolo su 20 agosto 2007

giocate giocate giocate…………………
e poi
scaricate scaricate scaricate…………

McDonald's video game

Posted in giochi, mc drogald | 2 Comments »

Peacereporter è…cartaceo

Posted by pedjolo su 18 agosto 2007

E’ doveroso che inizi anche io a scriverne un po’. La notizia che un paio di mesi fa mi ha felicemente stupito è questa:

da  WWW.PEACEREPORTER .NET

PeaceReporter La rivista di Peacereporteresce dal mondo di Internet e si cimenta con la difficile sfida della carta stampata, in un momento in cui – come tanti settori dell’economia italiana – questa è in crisi. Una doppia sfida dunque, che pensiamo necessaria.

Ho avuto modo di leggere il numero 0 di questo nuovo giornale, e vi assicuro che è veramente molto valido. C’era da aspettarselo; la redazione di Peacereporter da 4 anni porta avanti un grande progetto di giornalismo libero, ricco di "cattive" (ma reali) notizie e, allo stesso tempo, arricchito da delle perle di ottimismo e di speranza (le cosiddette Buone Nuove, ovvero notizie positive, in controtendenza -ahimè- con tutto il resto). Anche stilisticamente questo giornale fa una bella figura: infatti, la lettura non è stancante ma anzi si è invogliati a terminare in un sol boccone tutta la rivista.

Date un’occhiata, cliccate sull’immagine o visitate il sito:
www.peacereporter.net

Posted in link e collegamenti, peacereporter | 2 Comments »

Toh, 4 italianissimi… / 2

Posted by pedjolo su 17 agosto 2007

Ho pubblicato una versione più seria del post che ho scritto sugli evasori di lusso Rozzi, Panzerotti, D’Assenzio, Boooocelli. L’ho pubblicata su di un giornale on-line, col quale ho iniziato a collaborare. Si chiama Comincialitalia; l’articolo lo trovate qui.
Come era prevedibile, ci sono state delle reazioni. Andate a leggere in fondo all’articolo. Anzi no, le pubblico direttamente io. Eccole qua (avvertimento: prepararsi a ridere! O a piangere, a seconda di come le si voglia leggere):


ma ke c’entrano le tasse???ma xk pensi ke nn le paga???non capisco qual’è il vostro problema contro queste persone.se valentino rossi ha fatto dei sbagli(nn so manco quali siano)…perchè deve andarci di mezzo d’alessio???io questa cosa non la capisco.ma aggredite i politici che fanno schifo…

Inviato da Flavia Pignataro il 17 Agosto 2007 alle 10:38
Scrivi un commento



Che "c’azzecca" Gigi Alessio? si die che è un evasore (non paga adeguatamente le tasse)!!! E ciò non è tollerabile. Nessuno vuole togliergli le capacità canore, anche per me è bravo, MA le TASSE SI DEVONO pagare… e come!!! BASTA CON I FURBI

Inviato da Raffaele Prisco il 17 Agosto 2007 alle 08:31
Scrivi un commento



6 ridicolo!tu dovresti riflettere prima di parlare…ma penso che non ne 6 tanto abituato.Io non ti voglio offendere…ma io non posso più leggere determinate cose,perchè mi sono rotta e stufata di essere trattata male perchè sono una dalessiana doc…e questo vale anche per le altre 10000 persone che amano GIGI D’ALESSIO e che credono in lui.ma tu come tanti altri ma chi sei per giudicare?ma tu chi 6 per dire che quella persona non sa cantare o che imbambola tutti noi???ma sai del suo passato???ma sei nella sua famiglia da quando 6 nato per poter parlare perchè sai le cose???qui in Italia ci sono tante schifezze che tu neanke hai citato nel tuo bel discorsetto da finto giornalista che hai fatto…non le vedi o fai finta di non vederle???io penso più la seconda…perchè tu come tanti italiani siete ipocriti…pensiamo alle cose vere e importanti del nostro paese e no a ki trasmette emozioni vere e con il cuore…la vostra mentalità dovrebbe cambiare no i le canzoni di GIGI D’ALESSIO…uno che si è fatto con il talento e che merita.e urleremo sempre con ORGOGLIO…W I DALESSIANI!!!

Inviato da Flavia Pignataro il 16 Agosto 2007 alle 23:24
Scrivi un commento



Ma non vi vergognate? GIgi non ha mai evaso e se ha picchiato quei fotografi è perchè non c’è la faceva più. Se dei fotografi avessero violato la vostra privasy e vi avessero ritratto in tutti i vostri momenti privati ( pure in pigiama) voi che avreste fatto? il suo comportamento è giustificato, anzi avrebbe dovuto amazzarli quei giornalisti. E questo serva a tutti i giornalisti che violano la privasy degli altri, senza dargli soldi, soltanto guadagnandoci loro, vergognatevi!

Inviato da Lara Torresan il 16 Agosto 2007 alle 14:57
Scrivi un commento



Posted in riflessioni | Leave a Comment »

Toh, 4 italianissimi…

Posted by pedjolo su 15 agosto 2007

Io non spreco il mio tempo ad avercela a morte con loro, che sono esseri irrispettosi nei confronti di chi si fa un mazzo così per 40 anni, per arrivare a viverne 10-15 con 1000 euro di pensione mensile; e non spreco il mio tempo ad avercela con loro nemmeno perché non sanno come si scrive la parola PUDORE, che se lo sapessero inizierebbero a piangere e a vergognarsi ogni volta che guardano in viso un fan, o una folla di fan, che li osannano. Ma mi mordo le mani di fronte a tutti quei poveracci che si fanno infinocchiare e rincitrullire da un acuto, da una sgassata, o da un "Non dirgli mai"!! E non notano altro. Nemmeno la mediocre evidenza.

 

Valentino RozziValentino Rozzi deve al fisco italiano 112 milioni di euro. Bene, era ora. Ma la domanda è: e poi?  Continuerà a gareggiare? Dovrebbe andare in galera o sbaglio?! In America ci sono leggi leggermente più ferree rispetto a quelle vergognose italiane; stai a vedere che dopo aver importato anche l’obesità, non riusciamo ad importare quel poco di buono "made in States".
Valentino e il club degli emigranti di lusso…

Luciano PanzerottiLuciano Panzerotti (ammalato e forse in fin di vita) ha vissuto buona parte della sua esistenza da evasore: e………. ha fatto la pubblicità per una BANCA ! ! ! EH?!?! Una banca? Che fa fare una pubblicità ad un evasore? Sarebbe come aver dato il posto di Presidente della Commissione Antimafia a Totò Riina! (ringrazio Beppe Grillo per questa associazione di idee). E non è finita perché questo pezzo (di merda) da 90, ha restituito qualcosa come 25 miliardi di lire nel quadriennio 2000-2003, e in una intervista al TG1 ha scherzato così: "Qualcuno mi ha dato dell’evasore. Ma come potrei evadere con questo fisico che mi ritrovo?". Se Dio esiste, spero lo faccia rosolare nel caldo dell’inferno. Maledetto: è il solito che fa il "Pavarotti & Friends" per l’Africa….sto per spaccare la tastiera dalla rabbia! In Benin, uno stato africano poverissimo e, come tutti gli altri, volutamente dimenticato, un sacco di riso gigantesco, che sfama per lunghi periodi una intera famiglia, costa l’equivalente di un euro! Porca puttana!! 25 miliardi di lire sono 13-14 MILIONI DI SACCHI DI RISO!!!!!! AAARRGGHHH!!

Gigi D'AssenzioGigi D’Assenzio invece non si limita a non sapere cantare, evade e, nel tempo libero si diletta a picchiare i fotografi (non da solo, ma in compagnia della sua equipe artistica). I particolari della vicenda li trovate qui (è un articolo de Il Giornale, lo so: sono riuscito a trovare solo questo, chiedo venia).

Andrea Booo!celliAndrea Booooocelli è un po’ la chicca, dei 4 lui è il D’Artagnan, il "meglio pezzo" come si dice nella mia regione. Lui evade, versa sui suoi conti esteri e mette la sua faccina in tante iniziative di beneficenza, umanitarie, di salvaguardia ambientale… andate negli aeroporti (il Galilei di Pisa, ad esempio) e guardate quanta gente inserisce spiccioli di vario taglio nei contenitori sotto alla foto di lui e sotto al nome della sua associazione. Se quello che ha evaso lo avesse versato e messo a disposizione di tali meritevoli (?) iniziative, non sarebbe stato meglio?



E si potrebbero aggiungere Ambra Angiolini, Alberto Tomba, Loris Capirossi, e tanti tanti tanti tantissimi altri che portano bassi il nome e i colori dell’Italia.

Posted in lista nera, stop | 11 Comments »