metti un pesce con delle idee bislacche…

ecco, sei nella rete con lui

La mia disobbedienza…

Posted by pedjolo su 2 febbraio 2007

" Mentre alcuni (anarchici, individualisti) evitavano di scontrarsi con la leva militare, sottraendosi ad essa in vari modi, i nonviolenti hanno avuto fiducia che la giurisprudenza fosse migliorabile ed hanno aperto una lotta politica per essere riconosciuti come veri cittadini.

Davanti allo Stato gli obiettori nonviolenti (a differenza di gruppi estremisti) si sono posti come gruppo solidale che voleva sottostare coscienziosamente alla pena che la legge infliggeva loro; e, secondo l’insegnamento gandhiano (che prevede che una regola disobbedita in coscienza, va ricostruita al meglio) si dichiaravano disposti a sostituire il servizio militare con un SC
[Servizio Civile ndr] impegnato nel sociale".

da: "Storia e tecniche della nonviolenza" di Antonino Drago, p.102

Shalom
Staff di tuttoblog

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: